Vincenzo Bondice



Religioso sacerdote de la Orden de los Mínimos perteneciente a la Provincia de Messina. Fue Lector en el convento de Catania. En 1841 era Definidor Provincial. El Capítulo General de 1841 celebrado en Roma le habilitó, con carácter excepcional, para que fuera Lector en el convento de Catania durante doce años. Literato y erudito local, cultivador de la lengua vernácula, divulgador de historia y bibliógrafo, dio a la imprenta las siguientes obras:

Sopra uno sculto di Carm. Di Stefano, Catania, 1836; Cicalata sopra la vita quaresimale, Catania, 1843; Idiliu pri la morti di Joli, Catania, 1843; Cenno su i predicatori quaresimali di Catania in quest'anno 1844..coll'aggiunta di due sonetti di altro autore in encomio de'sunnomati sacri oratori, Catania, s.a. (¿1844?); Gl'inni sacri del breviario romano colle quattro seguenze del messale tradotti in versi siciliani, Catania, 1845;Raccolta di proverbii siciliani in ottave, coll'aggiunta di varii epigrammi italiani, Catania, 1845; Per la venuta del rev. Padre Gaspare Montenero generale de'Minimi, poesia siciliana, Catania, 1845: Poesie a varii santi, Catania, 1847; Cantico a S.Antonio abbate primo istitutore della vita cenobita, Catania, 1847; Argomenti al poema di Domenico Tempio la "Carestia" del 1789, Catania, 1848; Capitulu in lodi di la lingua siciliana e di li suoi scritturi, Catania, 1850; Visione poetica con note biografiche, Catania, 1851; Al merito impareggiabile del M.R.Padre Provinciale Gabriele Nastasi eletto provinciale dei Minimi della Provincia di Messina, Catania, 1851; Capitulu pri l'edizioni di l'operi in lingua siciliana di lu canonicu D.Salvaturi Grassu-Caminu di Aci Riali, Catania, 1851; Necrologia di Giuseppe Marroffini poeta catanese, Catania, 1851; Poetico fiore in occasione della venuta nel convento di Catania, addi 21 novembre 1851 del revmo. P. Bernardo M. Knecht, Catania, 1852; Puemettu pri l'infausta morti di lu illustri D. Franciscu Paternò Casteddu duca di Carcaci, Catania, 1854; Cenni biografici del can. sec. Innocenzio Fulci, s.l.s.f.; «Indice cronologico di opere stampate in lingua siciliana», en Innocenzio Fulci, Lezione Filologiche sulla Lingua Siciliana, Catania, 1855 enlace (y también en Lionardo Vigo, Canti popolari siciliani, Catania, 1857); Componimento drammatico in occasione del fausto arrivo in Catania del reverendissimo padre Serafino Torquato, Catania, 1856; Cenni biografici sul dottore Santoro Grassicalanna Amico da Aci-Reale ed altri componimenti si in prosa che in verso di diversi autori, Aci Reale, 1858; Gli antichi monumenti di Catania descritti, Palermo, 1860; Un cenno sulla Chiesa di S.Anna presso la piazza di S.Filippo a Catania, Catania, 1866; Lu fazzulettu, poemettu in lingua siciliana…dedicatu a lu distintu e venerannu amicu Salvaturi Rossi Bonannu, Aireali, 1870.
Además, numerosos manuscritos del Padre Bondice se conservan en la Biblioteca Comunale di Catania.